È continuato giovedì il Lugano Buskers Festival, che ha proposto addirittura un numero maggiore di artisti ed eventi rispetto alla già incredibile giornata d’apertura. Oltre 20 artisti hanno dato vita a più di 30 performance sul lungolago, nelle piazze cittadine e al Parco Ciani, andando a creare un clima festivaliero elettrizzante e coinvolgente.

Ampio spazio lo ha avuto la musica, che durante il Buskers Festival non è mai banale e porta sul palco degli artisti sempre capaci di sorprendere e di regalare al pubblico qualcosa di particolare. A spiccare sono stati gli italiani Pan del Diavolo, duo folk/rock’n’roll di Palermo che hanno fatto scatenare il pubblico di Piazza Manzoni in quella che era il loro unico appuntamento in cartellone.

DSC_7531

Uniche ed imperdibili anche esibizioni dei Night Beats – una band psichedelica come non ne avete sicuramente mai viste! – ed il set acustico Graphic Novel is Dead, che ha proposto le migliori canzoni dei Tre Allegri Ragazzi Morti. Tra i tanti altri che si sono esibiti segnaliamo GO!ZILLA, The Pharmacy, The Swamps, Alessandro Fiori, La Maison Ochestra ed i “nostrani” Taste the Jam, tra cui spicca Terry Blue, presente anche come solista nella programmazione del Festival.

DSC_7214

Passeggiando il pubblico è poi incappato nelle performance più disparate, come evoluzioni sul palo di Derek McAlister, gli incredibili trick con il pallone di Sean Garnier, il pazzo dance show dei Lords of Strut oppure l’incredibile incrocio tra circo e tradizione alpina proposto da Colm O’Grady, in quello che viene definito come uno “stupendo scenario di stupidità”.

Il LongLake Festival e il Buskers Festival continuano nella giornata di venerdì 18 luglio con un ricco programma che vi riportiamo di seguito!

diciottobuskers

Want more? Seguiteci su Facebook, Twitter, Instagram e Youtube!