In un venerdì caratterizzato dalla seconda serata di Estival Jazz, al LongLake Festival a spiccare è stato anche lo spettacolo per bambini “Vola con me”, che ha attirato all’Ex Macello un foltissimo pubblico pronto a… prendere il volo!

Lo spettacolo di e con Orit Guttman non ha infatti mancato di affascinare e divertire i presenti, portando gli spettatori su un aereo fittizio che ha fatto letteralmente “decollare” dalle risate grandi e piccini.

DSC_7734

I più piccoli erano stati i protagonisti anche dell’inizio della giornata festivaliera, con un nuovo laboratorio organizzato dalla Città del Sole che ha permesso agli iscritti di scoprire la “magia” della scienza! Con diversi esperimenti i bimbi hanno infatti compreso i concetti di combustione, reazioni chimiche e indicatori di PH.

Continua il successo anche della rassegna “La creazione del mondo” di Markus Zohner, che nell’occasione affrontava il tema della storia della terra e delle origini dell’atmosfera. Ospite alla Darsena del Parco Ciani il Dr. Frank Raes, fisico presso l’Unità di ricerca sul cambiamento climatico per l’ambiente e la sostenibilità, Centro di ricerca dell’Unione Europea.

DSC_7836

Il Classica Festival ha invece allietato il pubblico del Teatro Foce con il concerto di Carlo Mascheroni, che si è esibito proponendo con il suo clavicembalo musiche di Johann Sebastian Bach.

Da venerdì è inoltre possibile cimentarsi nel percorso nella città di Lugano denominato “SIGHTS”, un progetto di Trickster Teatro che fa raccontare a delle persone cieche quello che vedono. Muniti di una mappa, gli spettatori saranno invitati a percorrere la città alla ricerca delle postazioni sonore.

DSC_7796