La terza giornata di Festival è stata nuovamente contraddistinta dalla pioggia, che non ha però scoraggiato pubblico e addetti ai lavori. Questi ultimi hanno dato prova di essere pronti ad ogni evenienza spostando al coperto gli appuntamenti inizialmente previsti all’aperto, facendo di necessità virtù e dando modo di ricordare come ogni evento in programma possa vantare un luogo alternativo in caso di brutto tempo.

A dare il buon esempio con tanto entusiasmo sono stati i molti bambini che hanno preso parte a “La vera storia del lupo cattivo” presso la Città del Sole, dove i più piccoli hanno ascoltati affascinati la lettura di alcune fiabe e si sono poi cimentati nella costruzione di una maschera da lupo con materiali riciclati.

DSC_3318

La serata si presentava invece ideale per tutti gli amanti del cinema, che si sono dati appuntamento all’Iride per le proiezioni di “Perdutamente” e “L’uomo sulla luna”, nell’ambito del Filmmaker International Film Festival. In sala erano seduti anche i registi delle due pellicole, Lisa Valcarenghi e Giuliano Ricci.

L’appuntamento del Family Festival, “Pelle d’oca” ha nel frattempo trovato riparo dalla pioggia allo Studio Foce, dove è andato in scena uno spettacolo sul tema della grande avventura della migrazione.

Pochi metri più in là, al Teatro Foce, il Wor(l)ds Festival ha invece regalato ai presenti una particolare storia d’amore nell’ambito di un’autentica esperienza sonora con “Round”, di Gabriele Marangoni e i collaborazione con il Conservatorio della Svizzera italiana.

DSC_3342

Il venerdì del LongLake Festival si è poi concluso sui rimi coinvolgenti di Alma Latina, con Jonathan Somoza e il suo corpo di ballo che hanno ballato sulle musiche proposte da Deejay Engel.

Vi aspettiamo come sempre sabato 5 luglio con un ricco programma che vi riportiamo di seguito.

sabato

Want more? Seguiteci su Facebook, Twitter, Instagram e Youtube!