Estival Jazz è stato il vero protagonista del venerdì luganese, con tre nuovi grandi ospiti che sono saliti sul palco di Piazza della Riforma per suonare e cantare davanti ad un numerosissimo pubblico.

Dopo l’esibizione nel 2001 a Mendrisio, Estival ha abbracciato nuovamente l’artista israeliana cresciuta a New York, Noa, che si è esibita in compagnia dell’Orchestra della Svizzera Italiana, Gild Dor e Domenico Sanfilippo. È poi stata la volta di Julian Marley – figlio del leggendario Bob – e The Uprising Band, che hanno portato sulle rive del Ceresio dei travolgenti ritmi reggae. Non da meno nemmeno l’inglese Tony Hadley, fondatore degli “Spands” e che ha regalato a Lugano alcune delle sue intramontabili canzoni.

DSC_6827

La giornata festivaliera si era invece aperta con il baby atelier di Family, che ha permesso ai bimbi presenti di avvicinarsi al mondo dell’arte giocando e sperimentando. Grazie all’animazione del Museo in Erba, sono state utilizzate alcune tecniche “inusuali”, pensate appositamente per i più piccoli e per scatenare la loro espressività.

Il Wor(l)ds Festival dava invece appuntamento al suo pubblico al Park’n’Read. La compagnia dei veggenti ha portato sul palchetto del Parco Ciani “Bastami, non bastarmi amore”, a cura di Stella N’Djoku e con la voce e la musica di Pietro Beltrani e Francesco Picciano.

DSC_6683

La serata è poi proseguita in musica. A Rivetta Tell si è ballato sui ritmi di Alma Latina con lo stage Kizomba con Denise Navotti e Edoardo Simoni, mentre gli amanti della Classica si sono dati appuntamento al Teatro Foce per ascoltare le soavi melodie di Anatoli Krastev e Boris Iliev, nell’ambito della rassegna Cello Love.

DSC_6687

Lo spettacolo di Family è invece stato portato in scena dall’Associazione Culturale Anfiteatro, che ha proposto “Un dito contro… I bulli!”, ispirato da “Il dito magico” di Roald Dhal e che rappresenta primo capitolo di un progetto intitolato “Piccole metamorfosi”.

DSC_6712

In attesa del ritorno di Rock’n’More, gran finale al Boschetto Ciani con i Trenincorsa, band lombarda che dal 2001 riscuote un grandissimo successo e che ha avuto l’onore di dividere il palco con artisti del calibro di Litfiba, David Van De Sfroos, Eugenio Finardi e altri ancora!

Il Festival continua! Di seguito il programma del LongLake Festival per la giornata di sabato. Seguici anche sui nostri profili FacebookTwitter e Instagram!

07_09