Programma ricco e come sempre stimolante quello proposto dal LongLake Festival per la giornata di sabato, culminata come di consueto dall’appuntamento targato Rock’n’More con il concerto degli Eagulls al Parco Ciani, preceduti dai Fear of Man.

Nonostante un tempo nuovamente incerto, il nostro pubblico non si è fatto scoraggiare ed è arrivato numeroso per ascoltare tanta buona musica. L’opening act prevedeva l’esibizione dei Fear of Man, band inglese nata dall’incontro tra gli studenti d’arte Jessica Weiss e Daniel Falvey e che trae il nome da una rara forma di fobia sociale che riflette i temi delle paure dell’uomo quali ansia, morte e solitudine.

DSC_1584

Sono poi finalmente saliti sul palco gli attesi Eagulls, gruppo inglese fondato due anni or sono dal chitarrista Mark Goldsworthy e dal batterista Henry Ruddel, gli Eagulls hanno debuttato subito alla grande con il singolo “Council Flat Blues” pubblicato da Not Even Records.

Nel pomeriggio ad attirare un numerosissimo pubblico era invece stato l’incontro con Markus Zohner ed il sindaco di Lugano, Marco Borradori, alla Darsena del Parco Ciani, per l’occasione occupata in ogni ordine di posto. La discussione aperta si collocava nell’ambito del progetto radiofonico “Petruska – The Sense of Life”, una raccolta di intensi dialoghi sul senso della vita, che si propone di esplorare i grandi temi dell’esistenza umana attraverso domande ‘taglienti’, che scavino in profondità, che irrompano nel quotidiano di ciascuno per indagare cosa ci sia in fondo all’animo umano.

DSC_1372

Per i più piccoli, invece, il Family Festival proponeva un grande classico: I musicanti di Brema, a causa del tempo incerto spostato allo Studio Foce. Gli amanti della musica classica si sono invece dati appuntamento alla Chiesa San Nicolao per il concerto spirituale  “Historia Mariae”.

Il Festival continua nella giornata di domenica 27 luglio con un ricco programma che vi riportiamo di seguito.

giornaliero

Want more? Seguiteci su Facebook, Twitter, Instagram e Youtube!