Il centro cittadino è tornato ad animarsi grazie alla tregua concessa dal maltempo nella giornata di sabato, quando l’inizio del primo weekend targato LongLake Festival ha regalato agli spettatori una ricca proposta di eventi. Passeggiando sul lungolago chiuso al trattico sono inoltre stati in tantissimi coloro che si sono fermati ad ammirare e immortalare la grande coda di balena che spunta del Ceresio in zona Rivetta Tell, mentre il villaggio dei Mondiali in Piazza Manzoni ha ospitato le proiezioni dei quarti di finale Argentina-Belgio e Olanda-Costa Rica.

Per gli amanti della fotografia l’appuntamento clou di sabato era però alla Darsena del Parco Ciani, dove i giovani fotogiornalisti Gianni Cipriano a Simone Donati hanno dato vita al primo appuntamento della rassegna “Cosa di muove”, nell’ambito del Wor(l)ds Festival. I due in passato hanno coperto assieme le campagne elettorali dei partiti candidati alle elezioni in Italia nel 2013 per la testata L’Espresso, ed hanno condiviso questa ed altre esperienze con i presenti.

DSC_3414

Ad inizio pomeriggio si è invece svolto un nuovo laboratorio dedicato ai più piccoli nell’ambito del Family Festival, nell’occasione intitolato “Cucinare e vendere le nuvole” presso l’Oratorio San Rocco. I bimbi hanno guardato affascinati la proiezione di un video sul soffitto per scoprire vari tipi di nuvole, e si sono poi cimentati nel preparare dei biscotti a forma di nuvola e delle scatoline per impacchettarli.

Le famiglie si sono poi ridate appuntamento alle 20:30 nella bella cornice di Piazza San Rocco, dove la Compagnia Eccentrici Dadarò ha messo in scena “Peter Pan: una storia di pochi centimetri e piume”. Lo spettacolo vedeva come protagonista il professor Arturo, allergico alla parola “fantasia”, e la figlia Wendy, che invece ha deciso di fuggire per non diventare grande.

DSC_3499

Il secondo appuntamento della giornata del Wor(l)ds Festival era invece in programma al Teatro Foce, con Silvio Castiglioni e Riccardo Corcione per “Se voi non foste non sarebbe il canto: nel ritmo di Salutz”. Lo spettacolo chiamava in causa la rara perla della letteratura italiana del Novecento, la raccolta di Salutz di Giovanni Giudici.

Il sabato del LongLake Festival si è poi concluso in allegria e a passi di danza a Rivetta Tell, tornata ad ospitare un appuntamento di Alma Latina. La piccola piazza si è letteralmente trasformata in una pista da ballo grazie ai Croma Latina in concerto e all’animazione di Deejay Engel, Silvia Marazzo e Jeffrey Foster!

Il Festival continua nella giornata di domenica 6 luglio con un ricco programma che vi riportiamo di seguito.

domenica

Want more? Seguiteci su Facebook, Twitter, Instagram e Youtube!