Continua l’ultima settimana del LongLake Festival e, nella giornata di martedì, allo Studio Foce è arrivata la particolare band colombiana “Monsieur Periné”, un vero e proprio progetto creativo nato dalla ricerca artistica e ritmica intrapresa da Catalina García, Santiago Prieto, Nicolás Junca e Camilo Parra nel 2007, a cui si sono poi aggiunti Fabián Peñaranda, Miguel Guerra e Daniel Chebair.

Al pubblico ticinese hanno proposto i loro unico approccio musicale contraddistinto da un incredibile mix di ritmi e dagli strumenti tipici del Jazz Manouche, uniti a generi tipici latino-americani come il bolero, la samba, il son cubano, la cumbia, il currulao, la raspa e il tango!

DSC_2004

Gli amanti della musica classica si sono invece fatti allietare dalle soavi note di Christian Bellisario e Irina Kravchenko, in concerto al Teatro Foce e che hanno suonato musiche di Myaskowsky, Strauss e Martinu con violoncello e pianoforte.

I più piccoli si sono invece dati appuntamento allo Studio Foce, dove Nicolas Joos ha narrato appassionanti storie e leggende proprio della Foce del Cassarate, nell’ambito dello spettacolo “Racconti tra cielo e acqua”. Fino al 1800, infatti, la foce del fiume era un patibolo, dove vi finivano i ladri, i cui corpi sparivano poi nelle profondità del lago!

DSC_1930

La giornata festivaliera era invece iniziata nel pomeriggio al Cinema Iride, dove molti bambini hanno approfittato della giornata di pioggia per assistere alla proiezione del film d’animazione “Kiki: consegne a domicilio”, pellicola giapponese di Hayao Miyazaki.

Il Festival continua nella giornata di martedì 29 luglio con un ricco programma che vi riportiamo di seguito.

lugliotrenta

Want more? Seguiteci su Facebook, Twitter, Instagram e Youtube!