È toccato alla bravissima Hindi Zahra – da molti critici soprannominata “la Patti Smith del deserto” – chiudere la stupenda giornata di martedì, con l’artista marocchina cresciuta a Parigi che ha incantato il numerosissimo pubblico accorso al Boschetto Ciani, grazie a sonorità che attingono dai generi più disparati, partendo dal rock psichedelico, passando dal reggae, sino a raggiungere addirittura il soul.

Il suo genere musicale viene denominato “blues del deserto”, descrizione che ben si sposa con il suo ultimo album “Homeland”, uscito nel 2015 ed i cui brani sono stati presentati proprio durante il concerto proposto a LongLake.

DSC_4391

La giornata festivaliera era invece iniziata in mattinata al Palazzo dei Congressi, con il laboratorio del Family “Utopia e i sogni, tra filosofia e immaginazione” di Solvio Joller. Si è trattato di un “workshop filosofico” in cui i partecipanti si sono posti interrogativi come: cosa è la felicità? Quali sono i nostri sogni, i nostri desideri? Che differenza c’è tra sogno e realtà?

Il pubblico di Wor(l)ds si è invece ritrovato nella cornice del Park’n’Read per l’incontro “Le voci della cittadinanza”, un dialogo con Filippo Bignami (ricercatore senior, SUPSI), Massimo Gezzi (poeta e docente di italiano), Carlo Taffuri (direttore d’orchestra e musicista) e musicato da Zeno Gabaglio, sul significato di essere oggigiorno un cittadino della società moderna.

DSC_3981

Lo spettacolo serale di Family ha infine dato appuntamento alle famiglie con “Mai grande, un papà sopra le righe”, della Compagnia Arione de Falco. I bimbi sono stati rapiti dalla storia di Dario e del bambino Tobia, in un racconto che seguiva le vicende di un genitore determinato a fare sempre la cosa giusta per il proprio figlio.

Lo spettacolo ha affrontato la tematica di quanto sia difficile capirsi e di come, per farlo, sia necessario affrontare la cosa più bella e complicata del mondo: stare insieme.

DSC_4059

Il Festival continua! Di seguito il programma del LongLake Festival per la giornata di mercoledì. Seguici anche sui nostri profili FacebookTwitter e Instagram!

06_29