Incontri Chilometro zero: Ruggero D’Alessandro

Chilometro zero


Talks

Scrivere le città. Incontro con Ruggero D’Alessandro.

Lo storico e analista della letteratura moderna e contemporanea Franco Moretti dedica gran parte de Atlante del romanzo europeo 1800-1900 (Einaudi, 1997) al rapporto fra alcuni scrittori e la loro città. In particolare la Parigi di Balzac e la Londra di Dickens e quella della Austen. Tema decisamente classico nel senso migliore degli studi letterari quello del dialogo possibile (e impossibile, si pensi al Calvino de Le città invisibili) fra scrittura e metropoli. Una delle metafore possibili del romanzo è la carta geografica. Le diramazioni dello stile, la lista dei personaggi, gli incastri fra gli episodi, gli incontri fra protagonisti e secondari. Tutto si presta a una rappresentazione geografica, urbana, in un intrico di strade, piazze, mercati e negozi. Può essere interessante allora interrogarsi ancora una volta con chi scrive romanzi in cui la città svolge un ruolo da personaggio (non mero sfondo) e s’interroga al contempo sulla letteratura.

Locandina

Partecipano:
Ruggero D’Alessandro autore
Modera Luca Saltini

Chilometro zero 
è un progetto di promozione della lettura proposto dalle Biblioteche cantonali e dalla Divisione della cultura e degli studi universitari in collaborazione con le città di Bellinzona, Locarno, Lugano e Mendrisio durante tutta l’estate. La rassegna intende dare la possibilità a scrittori e scrittrici e ad altre figure professionali da tutta la Svizzera legate alla letteratura e alla produzione di libri di incontrare il pubblico.

Immagine: © Divisione eventi e congressi, Città di Lugano