L'inguaribile scrittura. Tommaso Soldini in dialogo con Massimo Zenari

A cura della Casa della Letteratura per la Svizzera italiana


Talks

Vite borderline quelle nella scrittura di Soldini, in costante ricerca di un posto nel mondo o in sé stessi. Nell'ultimo romanzo, L'inguaribile, le certezze vengono sfidate con una domanda inquietante e perentoria: fino a che punto si può arrivare per difendere ciò che si ama? 

Uno per uno Soldini affronta la prospera Svizzera degli anni '80 e '90 attraverso personaggi che tirano avanti un'esistenza irrisolta, ciascuno sorretto dai propri vizi e dalle proprie ossessioni. In L'animale guida ecco dei ritratti che indugiano sul confine tra l'amore e il disamore, la lucidità e la follia, l'integrazione e l'isolamento; è facile scartare di lato senza neanche accorgersene, guardarsi allo specchio e non riconoscersi più. Che sia il Ticino, il Marocco, New York o le vallate alpine, un centro o in una periferia, sono vite che coincidono, fragili, inguaribili.

Presso la libreria Il Segnalibro di Lugano (via Pioda 5) saranno disponibili alcune copie del libro:
Tommaso Soldini, L’inguaribile, Marcos y Marcos, 2019