Tic Tac

di e con Ferruccio Cainero


Teatro

Trattali bene perché gli attori sono l'estratto, il succo, l'essenza del tempo (W. Shakespeare)

Ferruccio sa viaggiare nel tempo. Ha esperienza.  Da bambino dormiva nella stanza dove suo padre aggiustava orologi, pendole e sveglie. Sa navigare nel mare della nostalgia  che è la sostanza che riempie lo spazio tra il tic ed il tac. Viaggiando nel tempo con il nostro narratore, resteremo stupiti  e divertiti nello scoprire un filo che lega la nascita dell'industria orologiera, la riforma protestante e la nostalgia . Ed è un filo made in Switzerland.

di e con Ferruccio Cainero

Consigliato a un pubblico adulto.

Durata: 85'