Aulos - Matinées musicali


Musica

“La musica scaccia l’odio da coloro che sono senza amore. Dà pace a coloro che sono in fermento, consola coloro che piangono” (Pablo Casals)

Nell’accogliente ed elegante Parco Ciani a proporci il concerto d’esordio è il quartetto Accademia Ensemble. Il programma propone musiche piacevoli e divertenti in cui gli esecutori dialogano tra loro in un intreccio di giochi e intrighi sonori tra archi e clavicembalo che in questo gioco avrà una grande funzione trainante.

È poi il turno del flauto di Stefano Maffizzoni e la chitarra di Giulio Tampalini ad accompagnarci in un accattivante programma fra le splendide melodie di Giuliani, Paganini e Bizet che mettono in luce le qualità virtuosistiche degli strumenti e la raffinatezza dei loro timbri. Non può mancare una scorribanda nel passionale e coinvolgente Tango!

Da Bach ai Led Zeppelin. Il Quartetto EoS propone un concerto dal titolo quanto mai insolito che lascia intendere fin da subito che si tratta di una sorta di divertimento, di un gioco in cui strumenti classici come il violino, il flauto, la viola ed il violoncello interpretano i classici del rock degli ultimi anni. Lo spettacolo inizia in maniera piuttosto abbottonata e quasi per ingraziarsi gli Dei della musica classica eseguendo alcune rivisitazioni di capisaldi del repertorio tra cui la celebre Aria sulla quarta corda di J.S. Bach. Improvvisamente tutto prende un’altra piega e ci troveremo ad ascoltare Sweet Child of Mine dei Guns’n Roses, Smoke on the Water dei Deep Purple, alcuni capolavori dei Queen come Bohemien Rapsody, Eleanor Rigby dei Beatles, fino agli anni Ottanta con I Will Survive di Gloria Gaynor e ai capolavori di Sting; il tutto si concluderà con l’intramontabile Stairway to Heaven dei Led Zeppelin.

Programma completo

Quartetto EoS
Matteo Salerno, flauto;
Aldo Capicchioni, violino;
Aldo Zangheri, viola;
Fabio Gaddoni, violoncello