Worlds Festival Jacopo Fo in "Superman si è schiantato"

Spettacolo-monologo tratto dal suo ultimo libro "Superman si è schiantato"


Incontri & Letture

Jacopo Fo con "Superman si è schiantato" (spettacolo-monologo tratto dal suo ultimo omonimo libro, edito da Guanda) incanta il pubblico con la sua capacità di affabulatore.

Siamo tutti stati ingannati da falsi giudizi e false riflessioni su cosa significhi riuscire a realizzarsi. Fo illustra i piccoli segreti della vita, dell’esistenza umana e delle origini del rapporto tra gli uomini. Tra ovvietà che ben presto abbiamo dimenticato e piccole curiosità storiche che altri hanno evitato di far conoscere, Fo cerca di far aprire gli occhi ai suoi spettatori sulla magia dell’universo e della vita.

Figlio del Premio Nobel Dario Fo e Franca Rame, è scrittore con più di 30 libri pubblicati. Tra i fondatori del settimanale satirico «Il Male», è noto soprattutto per il libro Lo zen e l’arte di scopare, che nel 1996 diventò anche un monologo teatrale. I suoi disegni e testi vengono pubblicati su il «Fatto Quotidiano», «Linus», «l'Espresso», «Zut», «Tango», «Cuore», «Boxer», «Re Nudo», «King» e il «Corriere della Sera». Nel 1981 ha lanciato il progetto della Libera Università di Alcatraz, impegnata a diffondere la cultura della pace, dell’arte e dell’ecologia. Cura un blog personale.

Nel 1997 pubblica a dispense L’Enciclopedia del sesso sublime, in 12 volumi. Collabora con i genitori alla scrittura di Sesso? Grazie, tanto per gradire spettacolo teatrale che supererà le 1200 rappresentazioni in Italia e che sarà interpretato da decine di attrici in tutto il mondo. Nel 1997 dopo anni di attività, in spazi underground, esordisce nei teatri ufficiali con Lo zen e l'arte di far l'amore che viene trasmesso sulla seconda rete Rai. Nello stesso anno incomincia la collaborazione con Paolo Rossi nella stesura del testo Rablais, che dopo una tournée di due anni arriverà in televisione (Rai 2). Superman si è schiantato è il suo ultimo libro (Guanda).

È autore anche di "Perché gli svizzeri sono più intelligenti" insieme a Rosaria Guerra, di cui il regista luganese Mirko Aretini ne sta realizzando un docu-film che uscirà nel 2019 prodotto da IFDUIF Film.