Classica Festival Felix Mendelssohn-Bartholdy: für Pianoforte und Violoncell


Musica

Dedicate al fratello minore Paul Mendelssohn, banchiere di professione ma buon violoncellista dilettante le Variazioni Concertanti op. 17 vennero completate nel 1829, poco prima del ventesimo compleanno del compositore.

Esse precedono di poco meno di dieci anni la Prima sonata op. 45, anch’essa dedicata al fratello Paul, che venne invece terminata nell’ottobre del 1838, quando il compositore era già direttore dell’orchestra del Gewandhaus di Lipsia.,

Dedicata invece al Conte Mateusz Wielhorski, colonnello dell’esercito russo in congedo e notevole violoncellista che aveva studiato con Adolph Meinhardt e Bernhard Roberg, e possedeva un bel violoncello di Antonio Stradivari, la Seconda Sonata op 58 venne completata nel 1843.

Il Lied ohne Worte op. 109 (composto nel 1845) venne dedicato alla giovane, talentuosa e affascinante violoncellista francese Lisa Cristiani, deceduta purtroppo a soli 26 anni, probabilmente di colera, durante una lunga tournèe in Siberia.

Felix Mendelssohn Bartholdy (Amburgo, 3 febbraio 1809 – Lipsia, 4 novembre 1847)

Variations Concertantes op. 17 (1829)
Sonate op. 45 (1838)
Allegro vivace – Andante – Allegro assai

-
Lied ohne Worte Op.109
Sonate op. 58 (1843)
Allegro assai vivace - Allegretto scherzando - Adagio - Molto Allegro e vivace

Christian Bellisario: violoncello
Vsevolod Dvorkin: pianoforte