È stata una giornata incredibilmente intensa quella che il LongLake Festival ha vissuto giovedì, con la prima serata di City Beats in Piazza Mercato che ha visto la rassegna prendere il via con l’incredibile energia delle NERVO, che hanno fatto ballare Lugano con un incredibile show.

Le gemelle australiane di origine italiane Miriam e Olivia hanno conquistato il pubblico grazie a brani dal loro album di debutto “Collateral”, acclamato dalla critica di tutto il mondo e che avevano avuto modo di proporre addirittura in apertura di un concerto di Britney Spears.

Le due DJ e musiciste sono arrivate a Lugano dopo un tour mondiale di oltre 200 concerti, che le ha viste sui palco dei festival più prestigiosi come Tomorrowland, EDC oppure Creamfields.

DSC_1859

La giornata festivaliera era invece iniziata all’insegna della fotografia, con l’appuntamento presso la #PrivacyFreeZone con la tappa a Lugano del progetto “Ritratti Metropolitani”, che ha proposto sulle rive del Ceresio uno speciale appuntamento dell’iniziativa.

L’attenzione è poi passata al mondo della poesia con l’appuntamento a due riprese con “L’ago della poesia”, iniziato con una gita sul lago e poi spostatosi al Teatro Foce per un reading pubblico con Davide Rondoni e giovani poeti.

DSC_1531

Mentre i più piccoli all’esterno della Darsena hanno partecipato ad un nuovo workshop di disegno promosso da Visarte, al Boschetto Ciani è andata in scena la replica di “Pasoliniana” che, dopo il grande successo di mercoledì, anche nella nuova location – “provvisoria, visto che la rappresentazione era itinerante – ha visto la partecipazione di un foltissimo pubblico, accorso per rendere omaggio a Pier Paolo Pasolini.

DSC_1536

L’appuntamento giornaliero con “La creazione del Mondo” di Markus Zohner ha invece portato alla Darsena il Dr. Francesco Rubat Borel, archeologo pre-protostorico piemontese e direttore del Museo Nazionale Preistorico Etnografico “Luigi Pigorini” di Roma. Con lui si è ripercorso il periodo storico che è andato dalla preistoria sino alla traversata degli Argonauti, alla ricerca del vello d’oro.

DSC_1595

Il Family Festival è invece tornato a proporre spettacoli per i più piccoli con il doppio appuntamento con “Le mele della strega”, di Woodstock Teatro. Fondamentale è stata la partecipazione dei bimbi, che hanno preso parte ad un vero e proprio percorso interattivo sotto la guida della strega della favola di Biancaneve, con l’intento di andare a creare la mela perfetta!

Il Festival continua! Di seguito il programma del LongLake Festival per la giornata di venerdì. Seguici anche sui nostri profili FacebookTwitter e Instagram!

venerdi