Worlds Già, infatti, è così. Una favola sul tempo


Incontri & Letture

Lo spettacolo di teatro-canzone-letteratura trae spunto da un intenso testo inedito scritto dallo stesso Andrea Vitali, autore di libri oggi tra i più apprezzati in Italia e già protagonista di trasposizioni teatrali delle sue opere letterarie.

Protagonista del racconto, scandito dalla presenza di due attori e due musicisti, è il maestro Gaspare Bomboletti, stimato professore di paese che la sera della vigilia di Natale ripercorre la sua fragile esistenza, contrapponendola - attraverso il sogno di una visione di affetti reali - all’inesorabile trascorrere del tempo, qui inteso come metafora del limite umano. Ne consegue un cammino teatral-letterario, intervallato dall’esecuzione di dolci canzoni a tema, cui piacevolmente abbandonarsi incuriositi dall’epilogo spiazzante di un’alba ormai dietro l’angolo…

Andrea Vitali è uno scrittore e medico bellanese. In campo letterario esordisce nel 1990 con il romanzo breve “Il procuratore” (Premio Montblanc per il romanzo giovane). Il vero successo giunge nel 2003 con “Una finestra vistalago” (Premio Grinzane Cavour e Premio Bruno Gioffrè 2004). Vincitore di numerosi premi, ha all’attivo una sessantina di pubblicazioni.

Francesco Pellicini si diploma come attore alla scuola Società del teatro, della musica e del Cinema di Milano con Roberto Brivio (I Gufi) nel 2000. Vincitore di svariati premi teatrali, è direttore artistico e ideatore del Festival del Teatro e della comicità Città di Luino-Terre Insubri, come anche del Festival dei laghi Lombardi.

Testo: Andrea Vitali
Canzoni: Max Peroni
Regia: Francesco Pellicini

Con la partecipazione dei musicisti: Max Peroni (chitarra e voce) e Fazio Armellini (fisarmonica, percussioni).