Worlds Lula Pena


Incontri & Letture

Lula Pena inventa le sue regole, sia nella conduzione della sua "carriera" sia nella sua musica. La sua voce è piena e folgorante, la sua chitarra unica, il suo approccio profondamente emotivo e intuitivo, ma anche concettuale e cerebrale. Un modo quasi sciamanico di essere un tutt’uno con il suo strumento: quando inizia i suoi lunghi brani vaganti, il legno, le corde, le parole, il corpo umano, il respiro e la voce si fondono e si trasformano in una sola creatura soprannaturale e favolosa.

La musica di Lula Pena è un organismo vivente. Naviga su uno strano mare, dalle rive chiamate folk blues, flamenco, canzone francese, phado o bossa nova, generi che sfiora senza lasciarne alcuno intatto. “Archivo Pittoresco” riflette le ispirate peregrinazioni di Lula Pena: i testi delle tredici canzoni dell'album variano tra portoghese, francese, inglese, spagnolo, italiano e greco.